[Blooming Fans: Our Orlando Bloom Fansite]


Un'intervista a Orlando Bloom (Joe Byrne)

Da: Ned Kelly the Movie
Traduzione di Raffie per bloomingfans.com. Se volete riportare questa traduzione altrove non eliminate le fonti, le traduttrici, e il link di questo sito, compresa questa disclaimer. Grazie.

Quando Orlando Bloom è stato contattato per un ruolo in "Ned Kelly", aveva già sentito nominare il famoso fuorilegge australiano, ma sapeva molto poco della storia.
Meglio conosciuto per il suo ruolo di Legolas l'elfo nel Signore degli Anelli, il giovane attore inizialmente aveva l'impressione che la banda di Kelly fosse un gruppo di ragazzi che viaggiavano, sparavano e causavano problemi. Poi ha scoperto che c'era molto altro.
"C'era un motivo, perché si sentivano trattati male, si sentivano perseguitati ingiustamente" dice Bloom. "E questa mi è sembrata una cosa nella quale mi sarebbe piaciuto essere coinvolto".
"La storia di Ned Kelly è un po' come un western, ma allo stesso tempo non lo è affatto, perché è australiana, ed irlandese. C'è tutta questa ricca varietà di fuorilegge australiani. È una follia e loro sono pazzi. Ed è una figata molto eccitante entrare in quei personaggi. È una storia divertente in cui essere coinvolti."
Quando ha ricevuto il soggetto, hanno chiesto a Bloom di considerare i ruoli sia di Joe Byrne, il miglior amico di Ned Kelly e suo primo luogotenente nella banda, e quello di Steve Hart, il migliore amico di Dan Kelly e quarto membro della gang.
"Sono stato subito attirato da Joe", dice. "Era il braccio destro di Ned, sarebbe vissuto e morto per la sua lealtà verso gli amici ed in particolare verso Ned. L'avrebbe seguito fino all'Inferno e ritorno e ho sentito che era una cosa con la quale potevo lavorare, renderla bene, e renderlo un personaggio forte."
"Joe era molto deciso nei suoi pensieri e nelle sue azioni. Ha trascritto davvero la lettera Jerilderie per Ned... parlava dolcemente in un certo modo... non avrebbe detto nulla di cui non c'era bisogno, era come se fosse la calma di Ned in un certo modo. Mi piaceva questa idea. Ho pensato che fosse un ottimo contrasto per Ned".
A parte il soggetto, Bloom si è anche informato sulla vera storia dietro la banda Kelly per sapere di più sul suo personaggio.
"Ci sono così tanti libri che raccontano tante storie diverse. Ci sono storie inventate ed alcune reali... in pratica ho preso le informazioni che mi avrebbero aiutato a svilupparlo e a costruirci un personaggio attorno, come il modo in cui la polizia lo descriveva. Lo descrivevano come un poeta, e un pensatore. Era il più istruito della banda, ma allo stesso tempo un uomo pericoloso. Non aveva paura di uccidere qualcuno per lealtà verso Ned, la banda e quello in cui credeva".
Sebbene Ned Kelly sia poco noto al di fuori dell'Australia, Bloom crede che il pubblico internazionale accoglierà bene questa incredibile storia di un fuorilegge. "Credo che i temi della storia, il cameratismo, la lealtà, l'amicizia, e lo stare in piedi per quello in cui si crede... questi sono temi nei quali un pubblico può identificarsi"

Riporta link di BloomingFans, fonte e traduttrice se vuoi riportare altrove la traduzione. Grazie :)

[Home] [Articoli]