[Blooming Fans: Our Orlando Bloom Fansite]


L'Orlandomania è arrivata

da Acción (Spagna), Ottobre 2003,
traduzione di Caia per bloomingfans.com. Se volete riportare questa traduzione altrove non eliminate le fonti, le traduttrici, e il link di questo sito, compresa questa disclaimer. Grazie.

[N.d.Caia: Oggi vorrei tradurvi un'intervista che mi ha colpito molto, ce l'avevo su da un pò e ora che ho 5 minuti...eccola qui ;) (siccome non sono perfetta le domande noiose non le ho tradotte hihihihi =PP se le volete questo è il link: The Orlando Bloom Files)]

1. Hai sempre desiderato diventare un attore?

Quand'ero bambino adoravo guardare i film e poi fare le cose che vedevo fare lì. Questo mi ha dato l'idea di diventare ciò che sono, oltre al fatto che ciò mi dà l'opportunità di trasformarmi in un eroe o interpretare personaggi come Legolas

2. Hai mai pensato che avresti ottenuto tutto questo successo?

E' strano, improvvisamente non posso camminare per strada, non sono sicuro di come affrontare situazioni imbarazzanti e sono sopraffatto dai momenti in cui il mondo intero guarda *me* in un luogo pubblico. Ma siccome il cinema mi gratifica quanto la fama mi tortura, suppongo ci sia una sorta di equilibrio in questo.

3. Da piccolo preferivi le storie di pirati o quelle mitologiche tipo LOTR?

Sono cresciuto giocando ai pirati nel mio giardino, e credo che i pirati abbiano sempre il loro fascino nelle menti dei bambini. Ricordo che mi piaceva guardare film sui pirati la domenica pomeriggio, e mi piaceva imitarli: immaginavo battaglie navali e mi aggrappavo alle tende.

4. Il successo ti pesa?

Si, completamente, sempre. E' difficile cercare di vivere in una specie di sogno [...] Vorrei fare film e allo stesso tempo divertirmi con tutto ciò che circonda i film, ma a volte sono ansioso perchè forse non sono ancora del tutto abituato a questo.

5. Come ti descriveresti?

Sono una persona che segue le regole. Non mi piace ferire nessuno, per cui cerco sempre di stare al mio posto.

6. E' vero che esci con Kate Bosworth?

C'è qualcosa di cui non parlerò, perchè è un aspetto della mia vita che appartiene solo a me. Possiamo parlare di tutto ciò che vuoi eccetto questo.

7. Ricevi lettere dalle tue fan?

Migliaia, e ne leggo un sacco. Sono davvero grato delle loro lettere, sono una risposta al mio lavoro, e questo mi affascina. Ma vorrei che loro sapessero che alcune volte si innamorano di un personaggio, e forse io non sono come le persone che interpreto nei film.

8. Visiti i siti internet che ti sono dedicati?

No, ma mia madre si, e mi chiama quando scopre qualcosa di nuovo. Io le dico che non voglio saperne nulla, che preferisco tenere i piedi a terra vivendo nel mio appartamento di Londra lontano da questa pazzia.

9. Che ci dici del tuo personaggio in "Troy"?

Io interpreto Paride, il tipico antieroe. Un uomo condannato a un disastro con cui dovrà confrontarsi. Il suo amore per Elena crea un'infinità di dolore per tutti. Per questa ragione è un personaggio interessante. Volevo interpretarlo perchè non è il tipico Will o Legolas dei miei film precedenti; al contrario è un giovane e molto impulsivo uomo che con il suo comportamento crea una terribile situazione. E questo è stato un cambiamento per me perchè ho dovuto dare a Paride quell'umanità utile a convincere il pubblico che lui ha bisogno che la gente lo capisca. E' un testo spettacolare e mi afafscina farne parte. Inoltre non volevo un film per teen-ager e Paride in questo senso è un personaggio perfetto dopo il Will di POTC, perchè rappresenta l'antieroe e a causa sua si scatena la guerra. E' un personaggio fantastico e nel film è ancora più affascinante.

10. Con POTC e LOTR sei diventato un esperto nell'usare la spada?

Si, sono Errol Flynn con abilità che non possono servirmi oggi, ma che duecento anni fa mi avrebbero reso un eroe.

[Home] [Articoli]